Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
OK

Torna ai risultati della ricerca

Biblioteca Diocesana "GIULIA"

(Trivento)

Nata alla fine dell'ottocento, comprende circa 17.000 volumi tra i quali sono presenti un centinaio di cinquecentine, oltre 200 secentine, molte delle quali stampate in città estere (Amsterdam, Londra, Lione). Tra i testi dell’Ottocento (circa 2.500 volumi) diversi sono di argomento storico (ad es. atto degli Annali civici del regno delle due Sicilie), mentre tra le opere del Novecento, che costituiscono come di consueto il nucleo più consistente (oltre 11.000 testi), si notano i classici latini e greci, anche se prevalgono quelli di argomento ecclesiastico. Rimasta per decenni in locali della Diocesi, recentemente la biblioteca "Giulia" è stata sistemata in locali del Seminario.
Fu inaugurata il 24 luglio 1894 dal vescovo di Trivento Giulio Vaccaro, dal quale prese il nome. Lo scopo era quello di fornire strumenti bibliografici ai seminaristi ed ai sacerdoti. Aperta soltanto ai soci, laici ed acclesiastici, era regolata da un puntuale regolamento, che imponeva regole molto rigide.

Documenti correlati

Persone correlate

Montagna