Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
OK

Torna all'elenco delle news

La genealogia

20 dicembre 2018

Già al tempo dei Romani la genealogia aveva grande valore, ma esso crebbe di importanza pratica nel medioevo, dato che la qualità della nascita e l'appartenenza ad una data famiglia erano elementi decisivi per rivestire certe cariche o per entrare in una corporazione od in un capitolo.

Le genealogie acquistarono chiarezza e precisione quando si estese l'uso dei cognomi -- che fino alla fine del secolo XII era privilegio delle classi più alte -- e quando cominciò il tramandarsi del cognome; invero, solo alla fine del XV secolo, in seguito alle disposizioni del Concilio di Trento (1545–1563) sulla tenuta dei libri "baptizatorum" affidati ai Parroci, i cognomi assunsero una certa stabilità, potendo, ogni individuo, sino alla definitiva creazione dello stato civile da parte dello Stato (in Italia dopo il 1861), assumere un cognome diverso da quello del proprio padre e mutarlo nel corso della vita.

Si ebbero, quindi, le tavole genealogiche che, a differenza dell'albero genealogico, hanno il capostipite in testa.

La ricostruzione dell'albero genealogico si rivela interessante perchè attraverso la ricerca e la raccolta degli atti di nascita, matrimonio e morte dei componenti della famiglia (estratti dagli Archivi dello Stato Civile e dagli Archivi ecclesiastici si determina con certezza l'origine e la storia della stirpe.

Poichè tutti gli ascendenti nacquero, si sposarono ed ebbero figli, i documenti genealogici possono essere reperiti per qualsiasi famiglia.

A partire dagli attuali rappresentanti della famiglia, attraverso gli atti dello stato civile – più anticamente quelli ecclesiastici, si risale nel tempo sino al più lontano capostipite documentabile.

Gli atti reperiti (di nascita, battesimo, matrimonio e morte), in copia fotografica, vengono inseriti in un volume. 

Il volume riporta, inoltre, le tavole genealogiche di collegamento tra i vari antenati e la documentazione storica sulla Casata, come per la Monografia storica.

Per informazioni e preventivi: tecnografica.archiviomemo@gmail.com

Montagna