Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
OK

Torna ai risultati della ricerca

Can. Prof. Vittorio Cordisco

(Montefalcone nel Sannio (CB) 08/05/1896 - Montefalcone nel Sannio (CB) 12/02/1974)

Nato a Montefalcone nel Sannio (CB) il 5 novembre 1908 in una famiglia di gente semplice e molto devota, sente forte fin da piccolo la vocazione al sacerdozio.
Nel 1914 entra al Seminario Vescovile di Trivento e dal 1924 al 1931 frequenta il Liceo e la Sacra Teologia nel Pontificio Seminario Regionale di Chieti. Nello stesso anno è ordinato sacerdote nella Cattedrale di Trivento. Da allora in poi si dedica all’insegnamento proprio nel seminario dove era stato allievo prima come vice-parroco, poi come Canonico e infine come Rettore ed Amministratore.
E’ nominato anche Presidente dell’Opera diocesana vocazioni ecclesiastiche e Delegato diocesano per l’Università Cattolica. Dal 1940 al 1946 è Giudice istruttore suddelegato del Tribunale ecclesiastico diocesano e esaminatore pro-Sinodale.
Ma è la carica, dal 1946 fino alla morte, di Parroco di Montefalcone, il suo paese natìo, a permettergli di svolgere con grande umanità ed abnegazione il suo apostolato presso la sua gente, battendosi per l’istituzione della scuola media e realizzando la Casa della Carità affidata in un primo momento alle suore “Oblate della carità”.
Nel 1947, infatti, in un contesto di grande miseria, la nascita di una scuola media rappresentava un ponte di lancio per il futuro dei giovani di Montefalcone nel Sannio e dintorni, e Cordisco, che è professore e ne diventa anche Preside, riesce a far decollare la scuola prima privatamente, poi, nel 1953, con un riconoscimento legale e, infine, ottenendone la statalizzazione nel 1960.
Nel 1948, appena dopo aver ottenuto il permesso di istituire la scuola media nel suo paese, Cordisco inaugura anche la Casa della Carità da lui fondata con il compito di accogliere gli anziani, gli orfani, i figli degli emigrati. Questa fondazione è trasformata nel 1959 nella Congregazione “Sorelle Francescane della Carità”.
E a questa istituzione e alla scuola dedicherà tutte le sue energie fino alla fine. Cio’ gli varrà la gratitudine dei suoi paesani e delle suore che hanno avuto in Cordisco non solo un padre spirituale ma un attento e instancabile promotore sociale.

Muore nel 1974, circondato dall’affetto dei suoi parrocchiani. Nel suo testamento lascia tutti gli averi alla Congregazione da lui fondata.

(Scheda realizzata da Barbara Bertolini e Rita Frattolillo)

Documenti correlati

Montagna