Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
OK

Il progetto:
pagine sparse e disperse

“ARCHIVIOMEMO” - PAGINE SPARSE E DISPERSE è un ambizioso progetto di archivio digitale di documenti che testimoniano la feconda attività culturale, civile ed economica della Terra del Sannio.

La ricchezza delle sue fonti consente di attingere a raccolte di natura differente e di gestire testimonianze di storia locale dalle molteplici forme e contenuti, quali lettere ufficiali e private, manoscritti e testi a stampa, fotografie, biografie di personaggi e molto altro.

Nato da un'iniziativa privata in collaborazione con Enti e Istituzioni pubbliche e private, “ARCHIVIOMEMO” ha come obiettivo quello di recuperare, catalogare, salvaguardare e valorizzare una parte del patrimonio bibliografico, documentario e genealogico conservato in archivi locali e di famiglie private. In questi ultimi casi si tratta di raccolte di considerevole valore storico che, a causa delle difficoltà di accesso, fino ad ora non potevano essere consultate.

L'archivio realizzato mette a disposizione un consistente nucleo di documenti, tra i quali alcuni già noti si affiancano ad altri più preziosi, perché non conosciuti ed inesplorati. Le testimonianze digitalizzate coprono un arco temporale dal XVII al XX secolo e comprendono testi a stampa e manoscritti, periodici e monografie, nonché numerose fotografie d'epoca di personaggi, luoghi, edifici ed eventi. La ricca emeroteca, che raccoglie molte testate di giornali a diffusione nazionale e locale, costituisce un importante patrimonio documentario, raro testimone della vita politica, economica e sociale della comunità del Sannio.

Uno dei fondi più importanti e significativi dell'archivio è quello della banca-dati genealogica, progettato nella convinzione che la storia delle persone, anche se apparentemente anonime, costituisca una miniera inesauribile di informazioni per comprendere appieno le vicissitudini di una comunità e per redigerne la storia nelle sue multiformi espressioni. Attualmente la banca-dati, sempre in continuo incremento, contiene un database di circa 30.000 soggetti; attraverso una ricerca semplice e guidata è possibile arricchire l'informazione richiesta con collegamenti proposti a differenti fonti disponibili nell'archivio. I dati raccolti provengono principalmente dallo studio di documenti originali e permettono di ricostruire storie familiari fino al più lontano capostipite di cui si abbia notizia certa.



“ARCHIVIOMEMO”, intende svolgere una funzione di servizio offrendosi come:

  • strumento di indagine per studiosi e ricercatori;
  • risorsa didattica per docenti e studenti;
  • fonte di informazione per un pubblico appassionato di storia patria;
  • mezzo di facile accesso per approfondire la conoscenza delle proprie radici, usando la tecnologia per far dialogare il passato con il presente.

Montagna